La “narrazione” nel Career Counselling

La “narrazione” costituisce un momento fondamentale nella ricostruzione del percorso professionale e di vita dei nostri clienti, sia nella fase della iniziale conoscenza, sia per la successiva comunicazione dei propri progetti professionali.

In un articolo pubblicato su Repubblica, Eugenio Scalfari si occupa della narrazione fornita da Giorgio Napolitano e Ignazio Visco sui fatti economici, sociali e politici della nostra recente storia.

L’inizio dell’articolo contiene alcune illuminanti considerazioni sul tema della narrazione, che riteniamo utile trascrivervi:

“ La cosiddetta narrazione serve a guardare il passato e a raccontarlo con gli occhi di oggi ricavandone un’esperienza da utilizzare per agire sul presente e costruire il futuro.

Narrare il passato è dunque un elemento indispensabile per dare un senso alla vita. Chi rinuncia a raccontare vive schiacciato sul presente e il senso, cioè il significato e la nobiltà della propria esistenza, fugge via.

Nei tempi oscuri che stiamo attraversando sono molti quelli che hanno rinunciato alla narrazione, oppure che l’hanno trasformata in una favola senza alcun riscontro con la realtà. Le narrazioni sono ovviamente soggettive poiché ciascuno di noi guarda il passato con i propri occhi, ma il riscontro con i fatti avvenuti è doveroso: poi ci sarà il confronto sulle differenze.
Le favole, invece, sono lo strumento preferito dei demagoghi e servono solo per accalappiare gli allocchi”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *